Passo dopo passo


I nostri uliveti sono situati in un’area collinare che si staglia a circa 300/350 metri sul livello del mare, la particolare posizione e il fatto che nella nostra azienda sono presenti quattro, tra le più pregiate qualità di Ulivi ( Nocellara del Belice, Nocellara Etnea, Coratina, Tonto iblea, Moresca) permette al nostro Olio di acquisire un sapore intenso ed equilibrato, che gli conferisce una particolare versatilità gastronomica, in grado di sposarsi con i piatti più caratteristici della nostra terra, ma anche con pietanze che fanno riferimento ad altre tradizioni culinarie.

Notte e giorno per garentire il migliore risultato


Seguiamo la produzione del nostro Olio sin nei più piccoli particolari: gli uliveti, che per noi sono più preziosi di una miniera d’ora, sono curati e potati , in modo che tutte le piante siano sane e produttive al punto giusto, la raccolta viene fatta a mano, in modo da non stressare gli alberi con impianti di raccolta più adatti per produzioni di massa, dove si privilegia la quantità rispetto alla qualità. Il momento della raccolta è frutto di valutazioni e riflessioni accurate, in modo che l’Oliva sia al giusto punto della maturazione così da poter esprimere il suo massimo potenziale; la molitura, nel frantoio di famiglia, viene effettuata entro poche ore dalla raccolta, per ottenere un olio di alta qualità è infatti fondamentale che tra queste due fasi intercorra un intervallo di tempo il più breve possibile. L’olio così ottenuto viene infine conservato in particolari recipienti in acciaio Inox, situati nelle nostre cantine, combinazione indispensabile per consentire al prezioso liquido una decantazione naturale, in grado di conservare ed implementare le qualità organolettiche del prodotto. Le varie fasi della lavorazione sono state pensate con la consapevolezza che l’olio è prima di tutto un grande regalo fatto dalla natura ai paesi mediterranei, senza il quale molte cose della cultura siciliana ed italiana, non solo gastronomica, sarebbero diverse; cerchiamo quindi di lavorare le olive con modalità rispettose dell’ambiente e dei suoi tempi, non forzando nulla con metodi artificiali o forzosi, in modo da rispettare questo preziosissimo patrimonio.

SPREMITURA A FREDDO

Cosa significa a freddo La spremitura a freddo è uno dei metodi meccanici per l'estrazione di oli vegetali, si esegue a freddo e non comprende alcun trattamento chimico. Questo metodo si usa per ottenere l'olio extravergine di oliva di altissima qualità, ed è l'unico metodo che permette di ottenere il vero olio di oliva extravergine come codificato dalle direttive della CEE. In questo procedimento le olive vengono macinate con grosse ruote in granito, che frantumano le olive senza farne salire la temperatura. Ottenuta la pasta attraverso la macinazione si prosegue la lavorazione del prodotto tramite la gramolatura, delicato rimescolamento della pasta nella gramola. Le lame di questo attrezzo permettono alle molecole di olio di separarsi dalla matrice. Il prodotto ottenuto viene quindi distribuito su dischi detti fiscoli, che vengono sovrapposti a formare una colonna che viene pressata com presse idrauliche. La pressatura separa le parti liquide da quelle solide, sempre senza innalzamento della temperatura. La parte solida, detta sansa, viene scartata ed utilizzata per l'estrazione con processi chimici dei residui di olio ancora presenti. La parte liquida è composta da acqua e olio che vengono separati attraverso una centrifuga oppure, secondo il metodo tradizionale, per affioramento. Di seguito alcuni termini di solito indicate nelle etichette dell'olio extra vergine d'oliva: estratto a freddo: che indica l’olio ottenuto da processi continui (decanter, sinolea), ottenuti a una temperatura inferiore a 27 gradi centigradi.

P.iva 00237230859 tutti i diritti riservati